Il “come” è più importante del “cosa”

Sei mai stato accusato di avere uno stile di leadership da “non si fanno prigionieri”? Un approccio del tipo “fallo a tutti i costi”, che ti porta a seminare cadaveri sul tuo cammino in nome del rispetto delle promesse? Guidare o essere guidato? Avere un piano o diventare parte di quello di qualcun altro?
 

Il modo in cui ottieni i risultati è tanto importante quanto i risultati stessi. Forse anche di più se si pensa a lungo termine.
 
Ecco uno spunto di riflessione da un uomo che l’ha imparato nel modo più duro (il modo in cui io imparo tutto): non si può parlare di talento se, per portare a termine un progetto, si fanno danni tangibili ai colleghi. Chiunque con un po’ di arroganza può scavalcare le persone e ottenere qualcosa. Questo non è talento, è essere un bullo.
 
Più facile a dirsi che a farsi, lo so. Non tutti riescono ad avere una visione generale. Molti non hanno le stesse aspirazioni di carriera. Altri sono semplicemente pigri. Ad alcuni piace ricevere direttive, altri ancora preferiscono che sia qualcun altro a guidare i loro passi, per poi lamentarsene. Queste sono tutte situazioni di vita reali che ogni leader di alto livello si troverà ad affrontare nel corso della carriera.
 
Il momento della verità arriva quando si sceglie di usare maturità e saggezza per ottenere un risultato, lasciando i membri del team in condizioni migliori di quando hanno iniziato: più stimolati, incoraggiati e sicuri delle loro capacità.
 
Dr. Stephen R. Covey, nel suo libro “Le 7 regole per avere successo” ha definito il concetto di efficacia come “ottenere i risultati che vogliamo in un modo che ci permetta di ottenere risultati ancora maggiori in futuro“.
 
Prendi in considerazione la possibilità di chiedere ai membri della tua squadra come è andato l’ultimo progetto che hai condotto e se hanno delle osservazioni da fare sul tuo stile. Qualcosa che se evitato, cambiato o migliorato, potrebbe costruire legami di fiducia più forti e incrementare il grado di confidenza e di impegno per i progetti futuri.
 
A volte si deve spingere al massimo per raggiungere un obiettivo. Presta maggiore attenzione ai danni collaterali.
Se le tue truppe periscono nel fuoco incrociato, non saranno lì a salvarti se vieni catturato.

potrebbe interessarti
La parola “bias” può essere un termine pesante.…
C’è molta più intelligenza ed energia all’interno delle…